LE NOSTRE STORIE | 20 Marzo 2020

Non possiamo smettere di GUARIRE UN BAMBINO IN PIU’

Carissimi,

vorremmo condividere con voi questa informazione, doverosa forse più per chi non conosce nel dettaglio la nostra realtà e la nostra missione.

Il Comitato Maria Letizia Verga ogni anno raccoglie fondi da reinvestire nelle attività di cura, ricerca e assistenza del Centro Maria Letizia Verga per lo studio e la cura delle Leucemie di Monza, reparto di ematoncologia pediatrica, che da 40 anni rappresenta un’eccellenza in Italia. Le nostre raccolte fondi sono necessarie al supporto delle cure nei reparti clinici di eccellenza e in buona parte per la continuità della ricerca del Centro Tettamanti che, come potete capire, non può fermarsi.

Inoltre, i nostri fondi sono destinati all’aiuto di tante famiglie di bambini e ragazzi ricoverati nei nostri reparti che non hanno possibilità di affrontare un periodo di cura lungo, spesso anni, senza un supporto economico e logistico.
Tutte le nostre voci di raccolta e spesa sono documentate nei bilanci certificati e pubblici che potrete
trovare nei nostri siti ufficiali.
Siamo costretti, come tutti, in questo momento a fare i conti con un’emergenza che non ha precedenti
e con chiare esigenze di priorità che a tutti sono ben chiare.

Vi possiamo anche dire che:
• Al Centro Maria Letizia Verga i nostri piccoli pazienti stanno ricevendo, nel massimo della
sicurezza, secondo tutte le disposizioni dei nostri responsabili sanitari, tutte le cure necessarie
per continuare a combattere la loro malattia grazie ai nostri medici, infermieri e personale
sanitario.
• Il nostro Direttore della clinica e direttore sanitario della Fondazione MBBM, Prof. Andrea
Biondi, fa parte dell’Unità di crisi dell’Ospedale San Gerardo ed è in prima linea con la sua
competenza, prestando quotidianamente il suo intervento in questi giorni di massima allerta a
fianco dei reparti dell’Ospedale di Monza direttamente operativi sull’emergenza Covid 19.
• 4 dei nostri medici si sono messi a disposizione degli altri reparti per l’emergenza in corso e
prestano la loro attività, seguiti da vicino dal prof. Biondi.
• Per quello che potremo, e nel massimo della collaborazione, aiuteremo direttamente anche con
l’acquisto di strumenti gli altri reparti dell’Ospedale San Gerardo, attività già in atto con alcune
azioni specifiche e direttamente coordinate con il Prof. Biondi e la Direzione del San Gerardo.

Al tempo stesso, però, è doveroso specificare, vista la premessa iniziale, che dobbiamo limitare i danni
al fermo di tutte le nostre attività correnti (manifestazioni, eventi, raccolte pubbliche di fondi) per dare ai nostri medici e ai nostri reparti la possibilità di andare avanti a curare la leucemia e i linfomi che nel momento di questa pandemia restano le malattie da combattere.

Comprenderete, quindi, che è doveroso continuare a lavorare, seppur da casa, nel cercare di
contenere le perdite e i danni alla nostra attività, perché NON POSSIAMO SMETTERE DI
GUARIRE UN BAMBINO IN PIU’.
Anche l’attività di consegna in alcune zone tramite corriere delle nostre Uova di Pasqua è un’azione di
recupero.
Il team della Segreteria e della Comunicazione e Fundraising è attivo per continuare a svolgere
al meglio tutte le azioni necessarie.

Certi della comprensione e dell’aiuto, INSIEME CE LA FAREMO!

Grazie a tutti di cuore,
il Presidente Giovanni Verga
la Responsabile Comunicazione e Fundraising Lorella Marcantoni