COSì CI AIUTANO | 28 aprile 2016

I Lions Club con Tomelleri per Maria Letizia Verga e Slancio

2016. Villa Reale. Tomelleri. 026

È stata un’idea che ha coinvolto tutti i Lions Club ed i Leo della V^ Circoscrizione (il Monza Parco, Monza Host,  Monza Duomo, Monza Corona Ferrea, Monza Teodelinda, Monza Ponte dei Leoni,Vimercate,  Brianza Host, Canonica Lambro, Cesano Maderno, Desio e Seregno) a riunirsi per la realizzazione di un service comune di “raccolta fondi per due realtà tra le più conosciute per l’importanza del loro ruolo sul territorio Monzese”: Comitato Maria Letizia Verga e Centro Slancio.

È nata così l’idea di un Concerto con uno dei personaggi del Jazz tra i più conosciuti nel suo genere: Paolo Tomelleri.

Si è pertanto tenuta allo Sporting Club di Monza una conferenza stampa per illustrare nei dettagli l’iniziativa.

A nome dei Presidenti coinvolti, Carlo Vergani, Presidente del Lions Club Monza Parco, ha motivato la scelta dei Club: l’eccellenza delle due strutture recentemente inaugurate nelle nuove realtà, non poteva essere ignorata dall’Associazione di Servizio più importante del mondo coi suoi 1.450.000 Soci: l’emozione alla vista nel nuovo ambiente del Centro Maria Letizia Verga e il grande amore tangibile nel Centro Slancio hanno messo tutti in sintonia nella scelta del Service.

Giovanni Verga ha sottolineato  come il Comitato affronta la ricerca, la cura e la malattia dei bambini facendosi anche carico dei problemi della famiglia. Ed è per tutto questo  che è nata la nuova struttura: per gestire in modo diretto il settore dell’oncologia pediatrica, del day Hospital e del Centro Ricerca,  attuando un inedito ma efficientissimo modello di collaborazione fra pubblico e privato che tutt’ora costituisce un caso unico in Italia.

Roberto Mauri di Slancio, dopo aver ringraziato i Lions, ha messo in risalto un aspetto significativo: la vicinanza della città ai bisogni delle Associazioni territoriali. Il grande impegno economico intrapreso ed ancora in buona parte da onorare, non l’ha impaurito sapendo della generosità delle Associazioni di Servizio presenti nel Paese.

E’ stata quindi la volta del jazzista Paolo Tomelleri: medico mancato, Tomelleri ha mostrato la sua sensibilità nella visita delle strutture coinvolte nel service. È anche questo coinvolgimento che lo ha convito a prodigarsi per i più bisognosi. Con la sarcastica e gradevole dialettica che lo caratterizzano, Tomelleri ha poi evidenziato l’excursus del jazz in genere e della sua carriera in particolare nel campo jazzistico.

Il 18 marzo al Teatro Manzoni di Monza si è quindi tenuto il Concerto: teatro esaurito. 800 posti occupati abbiamo così potuto assistere ad uno spettacolo jazz “Swing craze” con Paolo Tomelleri e la sua band dove, oltre a partecipare ad un concerto di uno dei clarinettisti più importanti d’Italia, si è avuta la possibilità di contribuire alla raccolta fondi per il Comitato Maria Letizia Verga e per Slancio, il Centro di Assistenza per ammalati terminali e affetti da SLA.

Roberto Pessina