LE NOSTRE STORIE | 5 aprile 2014

Genitori: eroi per forza

Buongiorno, sono Alessandra di anni 38 ed ex bambina leucemica.

La mia storia risale ormai a tanti anni fa, quando di anni ne avevo solamente 4.

Ero in vacanza con i miei genitori in Calabria, tutto d’un tratto la febbre si alzò ed aumentarono i dolori alle gambe. Mamma e papà, allora giovanissimi, mi accompagnarono all’ospedale di Locri, e da li incominciò il nostro calvario.

Rientrati dalla ferie, che ferie non lo erano ormai più ma piuttosto una “tragedia”, mi ricoverarono prima all’ospedale di Saronno, poi alla clinica De Marchi di Milano per poter eseguire esami più approfonditi dove confermarono quello che già si sospettava… LLA, leucemia linfoblastica acuta.

Per fortuna la malattia è stata presa in tempo e non ho avuto bisogno di trapianto di midollo, mi sono bastate le cure che con grande impegno mi sono state date dall’equipe del professor Masera e grazie all’amore che i miei genitori sono stati in grado di trasmettermi nonostante un periodo veramente difficile da sopportare per loro.

Oggi sono mamma di un bellissimo bambino di nome Fabio… ha 9 anni, ed è perfettamente a conoscenza della malattia che la sua mamma ha avuto perché deve capire che purtroppo al mondo ci sono bambini fortunati ed altri meno e che quindi vanno aiutati in modo particolare.

Questa malattia, pur capitandomi da piccina, ha fortificato molto il mio carattere, mi ha aiutata ad affrontare quotidianamente i problemi e le situazioni dandogli la giusta importanza, senza mai troppo esagerare e senza mai sottovalutare l’aspetto delle cose.

Ai genitori posso solamente dire che tutti noi vorremmo che i nostri figli stessero sempre bene e che siano i bambini più sani e felici del mondo, purtroppo questo a volte non accade, ma è proprio in queste situazioni che bisogna tirar fuori tutto il coraggio del quale disponiamo. Non tanto per noi, ma per i nostri figli, che ci vedono sempre come degli “eroi” e che in noi ripongono sempre la loro fiducia.

 

Un caldo saluto

Alessandra Cozzi