• Questo evento è passato.
EVENTO | 2 Giugno 2019 - 7 Luglio 2019 - 0:00

PECHINO-PARIGI, oltre 13 mila Km in auto d’epoca

2 Giugno 2019 - 7 Luglio 2019
0:00


L’avventura di Enrico e Federica, per aiutare i bambini del
Centro Maria Letizia Verga di Monza

Contro la leucemia, #INSIEME

“Pechino-Parigi” in auto. Una gara non competitiva percorsa con auto storiche, che ha origine nel 1907 e che ancora oggi coinvolge e appassiona molte persone. Una sfida tra uomo e ambiente, senza premi in palio, se non la grande soddisfazione di farcela.

Appuntamento per il 2019 (la gara si tiene ogni tre anni), quando circa 120 equipaggi provenienti da tutto il mondo scenderanno in pista, con auto storiche prodotte tra il 1907 e il 1975.

A credere in questa incredibile avventura sono anche loro, Enrico Paggi e Federica Mascetti, uniti nella vita come nella passione per le auto. Lui sarà il pilota, lei il navigatore. Insieme, sulla loro Fiat 124 spider BS1 del 1971 (rigorosamente rossa e “preparata” per l’avventura), affronteranno  i circa 13.500 km che separano le due capitali, in un viaggio attraverso il cuore dell’Asia e dell’Europa.

La partenza di tutti gli equipaggi è prevista proprio sotto la Grande Muraglia cinese: il via il 2 giugno 2019, destinazione Parigi, Place Vendôme, il 7 luglio. Enrico e Federica, come gli altri team, dovranno affrontare circa 10 ore di auto al giorno, con “tappe cronometrate”, da 350 km/giorno su strade sterrate e difficili, fino a 600 km/giorno su vie percorribili. Mongolia, Siberia, Kazakistan, Russia, Finlandia, Repubbliche Baltiche, Germania, Polonia, Belgio e Francia: ecco alcune delle tappe più significative, attraversando paesaggi diversi e affrontando climi estremi, come il caldo del Deserto dei Gobi, il vento e la montagna.

Non è affatto scontato riuscire a concludere la gara: pensate che nella prima edizione del 1907 arrivarono solo 4 equipaggi; il primato al principe Scipione Borghese (1871-1927) riuscì ad arrivare a destinazione 20 giorni prima degli altri, insieme con il suo navigatore, il giornalista del Corriere della Sera Luigi Barzini (1874-1947), che fece il reportage di quella incredibile avventura. Ma Enrico e Federica si sono ben preparati e sono pronti a vivere questa grande sfida, con tanta passione e una motivazione speciale…

Correre per il Comitato Maria Letizia Verga, contro la leucemia infantile

A rendere ancora più significativa l’avventura di Enrico e Federica, infatti, la scelta di collegare la loro Pechino-Parigi alla solidarietà, con un progetto di raccolta fondi davvero speciale, destinato al Comitato Maria Letizia Verga, che da 40 anni è impegnato nella Ricerca, Cura e Assistenza dei bambini colpiti da leucemia e linfoma. Al ritorno del viaggio, inoltre, Enrico e Federica scriveranno un libro sulla loro fantastica avventura, sempre a favore dei bambini in cura presso il Centro Maria Letizia Verga di Monza.